"DENTRO LA TAVOLA PERIODICA" di Fabrizio Fasano

Albert era un tipo razionale.

 

E da buon scienziato qual'era, spiegava ogni accadimento della sua vita, anche quello più irrazionale ed emotivo, con la forza della ragione. 

Da buon chimico professionista e da mio buon amico, un giorno di tanti anni fa, mi aveva svelato un suo teorema che confidava solo a coloro a cui era più legato.

 

Ognuno di noi è uno dei 118 componenti della tavola periodica degli elementi chimici. Chi Ossigeno (O), chi Carbonio (C), chi Idrogeno (H) etc..

La vituperata chimica era alla base del legame delle persone esattamente come lo è il legame chimico tra elementi. E' ovvio, diceva, che ci sono persone il cui legame è naturale e tutto ciò che esce da tale unione è vivace, come il gas che rende frizzanti (CO) le acque minerali. Ma è anche molto effimero.

Altri che rappresentano atomi di carbonio, uniti insieme e sottoposti alla forza di una lunga amicizia diventano diamanti forti ed inossidabili, come lo siamo io, te e gli altri nostri amici di vecchia data. Altri invece non si legano e si respingono non appena entrano in contatto tra loro.

 

 

 

Un giorno mi resi conto che le sue teorie, sebbene non dimostrate scientificamente da seri studi statistici, avevano un loro fondamento.

Ora sta a me, pensai, capire quale elemento della tavola periodica sono".

 

Scrivi commento

Commenti: 0